NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

La medicina integrata per il trattamento delle patologie della pelle

patologie cutanee

 

È difficile a volte stare bene nella propria pelle, letteralmente. Le condizioni croniche della pelle possono influenzare la qualità della vita delle persone, ad ogni età. Dall’acne a misteriose eruzioni cutanee, la nostra pelle ci mostra segni di irritazione, infezione e infiammazione nei modi più spiacevoli. Il prurito costante farebbe impazzire chiunque, ma lasciar cronicizzare una condizione dermatologica ha ben altre e più gravi conseguenze. Non è raro notare una nuova eruzione cutanea, protuberanze dall’aspetto strano o imperfezioni e preoccuparsi che potrebbe essere un segno di qualcosa di serio.

Ecco perché ho messo insieme questa guida per delineare le basi e darti consigli utili per il trattamento delle malattie croniche della pelle. Essendo l’organo più grande e visibile del corpo, la nostra pelle può agire come un riflesso della nostra salute, facendoci sapere che c’è un problema che necessita di maggiore attenzione.

Condizioni cutanee croniche comuni
Uno dei segni più riconoscibili di una condizione cronica della pelle è un’eruzione cutanea ricorrente.
Un’eruzione cutanea può sembrare una macchia rossa infiammata della pelle o un gruppo di protuberanze o macchie, che possono avere diverse e numerose origini, non sempre così intuitive. Potrebbero dipendere da un cambiamento forte delle proprie abitudini, l’assunzione di un nuovo farmaco apparentemente innocuo, un momentaneo calo delle barriere immunitarie, così come essere causate da irritazione, allergia, infezione, pori cronicamente ostruiti o una malattia sottostante. I diversi tipi di eruzioni cutanee includono acne, dermatite, eczema, orticaria, pitiriasi rosacea e psoriasi.

Eczema
L’eczema (chiamato anche dermatite) è una malattia infiammatoria della pelle che provoca pelle arrossata, secca e pruriginosa. Può anche far sanguinare e incrostare la pelle. Eczema e dermatite sono spesso usati per descrivere la stessa cosa. La dermatite indica una riacutizzazione da più acuta a subacuta mentre l’eczema può indicare un’infiammazione cutanea più cronica. Le aree cutanee interessate includono le pieghe delle braccia, la parte posteriore delle ginocchia, i polsi, il viso e le mani.
La dermatite è l’eruzione cutanea più comune. Le cause possono essere irritanti topici come profumi, saponi, detersivi, cosmetici, coloranti, muffe, peli di animali, polline, sbalzi di temperatura, polvere e acari della polvere, metalli, prodotti chimici, lattice, lana, fibre sintetiche o oli minerali.

Infezioni della pelle
Le infezioni della pelle possono essere causate da virus, batteri o funghi. Possono infettare sia gli strati superficiali che profondi della pelle. Alcune infezioni virali della pelle includono herpes, fuoco di Sant’Antonio e verruche, che in genere rimangono contenute all’interno di una determinata area. Le infezioni batteriche, se non trattate, possono diffondersi ad altre parti del corpo. Alcuni esempi di infezioni batteriche della pelle includono follicolite, cellulite ed eruzioni cutanee trasmesse dalle zecche.

Alcuni esempi di infezioni fungine della pelle includono il piede d’atleta, il prurito e la tigna.
Gli antibiotici sono spesso usati per trattare le infezioni. Tuttavia, un sistema immunitario debole può far diventare un’infezione finanche cronica e/o più grave.

Come trattare le condizioni croniche della pelle
A volte entriamo in contatto (o assumiamo) con qualcosa che irrita la nostra pelle, ma non sempre riconosciamo la connessione. Una volta che l’eruzione cutanea inizia a manifestarsi regolarmente, può diventare una frustrante “caccia alla causa”. Non perdere la speranza!
Sebbene molti trattamenti topici per la pelle tra cui lozioni, unguenti, creme, antibiotici e agenti antimicotici siano disponibili per alleviare temporaneamente il prurito e l’infiammazione superficiale, è importante sapere che questi trattamenti topici non affrontano la radice del problema, che è invece l’approccio dei trattamenti di medicina complementare.

Ecco alcuni suggerimenti su cosa puoi fare per trattare le condizioni croniche della pelle, agendo dall’interno verso l’esterno:
Fai dell’Olio dell’Albero del The il tuo migliore amico. L’olio dell’albero del tè, specialmente se combinato con l’olio di cocco, è un potente agente antimicotico molto valido per curare eruzioni cutanee pruriginose, verruche e altre infezioni. L’olio può essere applicato sulla pelle pulita, dopo la doccia. Dato che è così forte, è meglio diluire l’olio dell’albero del tè prima di usarlo sulla pelle. L’olio dell’albero del tè può anche essere usato come trattamento naturale per l’acne.

Prova l’olio di aglio e origano. Le verruche sono brutte, fastidiose e talvolta possono essere dolorose. Il più delle volte se ne andranno da sole, ma ci sono alcune cose che puoi usare per accelerare il processo. Insieme all’olio dell’albero del tè, l’olio di aglio e l’olio di origano aiutano ad alleviare le infezioni virali. Applicare alcune gocce di oli sulla verruca e coprire con una benda. Se non hai l’olio all’aglio, funziona anche un aglio fresco!

Trattare l’acne in modo naturale. L’acne non perseguita solo gli adolescenti, può capitare a qualsiasi età per una serie di motivi. È spesso causato da una dieta povera, squilibri ormonali o un accumulo di tossine che ostruiscono i pori della pelle. L’olio dell’albero del tè può essere utilizzato per il trattamento dei brufoli, ma ricorda di diluirlo prima poiché la pelle del viso è molto sensibile. Amamelide e camomilla sono anche ottimi antinfiammatori.

Tè alla camomilla. La camomilla è utile per alleviare punture di insetti pruriginosi, eruzioni cutanee e infezioni della pelle. Prepara una tazza di camomilla e versala su un asciugamano pulito. Una volta raffreddato a temperatura ambiente, comprimi la salvietta sulle zone cutanee interessate. Puoi anche bere la camomilla poiché rilassa il corpo e supporta meglio il sistema immunitario. Fai attenzione: chi è allergico all’ambrosia dovrebbe evitare di usare la camomilla.

L’aceto di mele è efficace nel trattamento dell’acne, nell’alleviare il prurito della pelle secca e nel trattamento delle infezioni fungine.

L’aloe vera è un ottimo rimedio naturale per il prurito della pelle. È ricco di vitamine e minerali. Puoi applicare l’aloe fresca dopo la doccia direttamente sulla pelle.

Bagni di farina d’avena. La farina d’avena ha composti antinfiammatori e aiuta a idratare la pelle. I bagni di farina d’avena possono essere un buon rimedio naturale per l’eczema e la psoriasi. Riempi la vasca con acqua, ma evita l’acqua calda perché può irritare la pelle e renderla più pruriginosa. Quindi aggiungi una o due tazze di farina d’avena (puoi metterla in delle vecchie calze o una garza) e un paio di gocce di oli essenziali antinfiammatori.

Oli essenziali antinfiammatori. L’olio di lavanda, geranio e camomilla può essere utile per il trattamento delle condizioni infiammatorie croniche della pelle. Gli oli essenziali sono utili per molte persone, ma non per tutti. Possono effettivamente aggravare le condizioni per le persone che sono particolarmente sensibili a determinati oli essenziali. Assicurati di utilizzare oli essenziali anziché oli profumati. Testa una piccola area sul polso interno prima di usarlo sulle aree infette.

Evita gli irritanti comuni. Ci sono molte cose nel nostro ambiente che possono irritare la nostra pelle a nostra insaputa. Piuttosto che restringere il campo per individuare ciò che potrebbe essere, è comunque meglio evitarli in generale. Per cominciare, evita sapone e detersivi che contengono profumo e fragranza. Passa a prodotti per la pulizia naturali o prova a creare i tuoi detergenti utilizzando ingredienti naturali. Spolvera frequentemente e aspira regolarmente le superfici di casa per evitare gli acari della polvere e ridurre l’esposizione ai peli degli animali.

Evita il fumo e l’alcol. Ci sono diversi cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a curare le malattie croniche della pelle. Ad esempio, il fumo e l’alcol sono fortemente associati alla psoriasi e al prurito. Evitare questi farmaci può aiutare notevolmente a migliorare la rosacea, l’acne, la dermatite e la psoriasi.

Escludi allergie alimentari comuni. Le condizioni croniche della pelle possono spesso essere innescate dagli allergeni alimentari più comuni.
Questi includono: grano (glutine), latticini, zucchero, carne rossa, uova, arachidi, soia, mais, additivi/conservanti artificiali e coloranti alimentari.
Se noti un’eruzione cutanea dopo aver mangiato, prova a restringere gli ingredienti per capire cosa potrebbe essere.

Aumenta l’assunzione di cibi antinfiammatori. Le condizioni croniche della pelle possono essere un segno di un’alimentazione scorretta. Frutta e verdura contengono vitamine e minerali (es. vitamina C, bioflavonoidi, ferro, carotenoidi e vitamina E) che sono importanti per il sano mantenimento della nostra pelle e del nostro sistema immunitario. Alcuni oli sono eccellenti anche per la pelle, come l’olio di cocco, l’olio di avocado, l’olio d’oliva, l’olio di rosa canina e l’olio di argan.

Evita lo zucchero e gli alimenti trasformati. Lo zucchero ha un profondo impatto sul nostro sistema immunitario e sulla salute dell’intestino. Gli alimenti trasformati sono spesso un mix di allergeni alimentari comuni e zucchero. Se non fanno bene a te, non fanno nemmeno bene alla tua pelle.

Bevi acqua regolarmente. Dovresti principalmente bere acqua e dovresti integrarla con una tisana. È importante per eliminare le tossine e mantenere la pelle idratata. Evita le bevande zuccherate (es. succhi di frutta o frullati, bibite gassate, Gatorade) il più possibile!

Aumenta l’esercizio. La sudorazione e l’esercizio stesso sono utili nel trattamento della maggior parte delle eruzioni cutanee e nella riduzione dello stress.

È importante notare che i cambiamenti nella dieta da soli non possono farti sbarazzare di condizioni infiammatorie della pelle come eczema, psoriasi, rosacea e persino acne. È meglio combinare
trattamenti complementari per la condizione cronica della pelle per alleviare i sintomi e raggiungere efficacemente la radice del problema.

Sii proattivo nel trattamento delle malattie croniche della pelle
Non aspettare che la tua pelle guarisca da sola. Se hai fatto tutto il possibile inutilmente (o ti senti sopraffatto e semplicemente non sai cosa fare), potresti aver bisogno di una guida più professionale per arrivare al fondo della tua condizione cronica della pelle. Il medico di medicina integrata unisce le competenze diagnostiche e mediche con le terapie complementari basate sull’evidenza per tutte le patologie, comprese quelle della pelle, andando a cercare (e a trattare) la radice del problema. Comprendendo meglio la causa principale della tua eruzione cutanea, potrà definire un trattamento personalizzato che aiuta a risolvere l’eruzione cutanea in modo permanente. Ti guiderà a scoprire come i tuoi sintomi possono essere direttamente influenzati dal tuo stile di vita e da altri fattori ambientali e a riprendere il controllo della tua salute attraverso trattamenti più delicati e naturali.

Dr.ssa Monica Viotto 

 

FB 2

instagram

privacy informativa