Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.
Home

Vitamina D e Tumori

     
 

Tra le cause dei tumori vi è una carenza di Vitamina D e Calcio che causa una diminuzione di aderenza tra le cellule dei vari organi e la loro perdita di differenziazione.

Una moderata integrazione di vitamina D3 aiuta a prevenire il cancro.

E' quanto risulta dal lavoro del gruppo di ricercatori guidati dal Dr. Cedric Garland, docente di Medicina Preventiva della School of Medicine dell'Univerity of California di San Diego, sede del Moores Cancer Center, uno dei più importanti centri di ricerca sul cancro degli Stai Uniti.

In realtà, già più di 200 studi epidemiologici e circa 2500 ricerche di laboratorio avevano evidenziato il ruolo della vitamina D in alcune neoplasie.

Il lavoro al Moores Cancer Center va più a fondo e ci dice che il cancro inizia con la perdita della capacità delle cellule di comunicare tra loro, di aderire le une alle altre e di essere funzionalmente specializzate a causa di bassi livelli della Vitamina D.

In effetti, c'è un sostanziale accordo scientifico su questi fatti:

  • adesione, comunicazione e differenziazione cellulare sono alla base dell'integrità degli organi;
  • la perdita di queste proprietà porta alla comparsa del cancro;
  • il cancro è tanto più maligno quanto più esse sono alterate.

Il Dr. Cedric Garland individua nei bassi livelli di Vitamina D e di Calcio le cause della perdita di queste proprietà cellulari.

Egli afferma, infatti, che "Il primo evento nel tumore è la perdita di comunicazione tra le cellule dovuta, tra le altre cose, a bassi livelli di vitamina D e di calcio" e che "... tale perdita può rivestire un ruolo nell'insorgenza del cancro ... permettendo alle forme più aggressive di svilupparsi." Aggiunge, inoltre, che "I livelli di vitamina D possono essere incrementati con una modesta supplementazione con vitamina D3 in quantità intorno a 2000 UI al giorno"

CONCLUSIONI
Il Moores UCSD Cancer Center è uno dei centri di ricerca sul cancro più accreditati negli Stati Uniti ed il Dr. Cedric Garland è uno dei suoi ricercatori più noti nel campo dell'epidemiologia e della prevenzione.

La carenza di Vitamina D è sempre più frequente in molte fasce della popolazione: bambini, anziani, donne in gravidanza, persone che si sottopongono a diete, persone con malattie di una certa durata etc.

La carenza di Vitamina D è sempre più implicata dai medici in numerose condizioni patologiche: cancro, demenza , deficit cognitivi, patologie renali e tante altre.

L'Integrazione di Vitamina D appare in molti casi utile e addirittura indispensabile per prevenire o curare queste condizioni patologiche.

Il mio vivo consiglio, quindi, è di fare come faccio io: integrare la dieta con Vitamina D nella quantità di 2000 UI - 5000 UI al giorno, dopo il preventivo parere di un medico qualificato. 

Dr. Raffaele Chianese

 

 
   Share/Bookmark  
 

torna a Integratori Alimentari Naturali

 

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
9278305