Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.
Home

Osteoporosi

L'osteoporosi è la riduzione della massa e della densità dell'osso. La riduzione delle "travate ossee" è responsabile di fratture vertebrali, del collo del femore e dell'epifisi distale del radio (polso). La causa dell'osteoporosi è multifattoriale  e colpisce prevalentemente le donne rispetto agli uomini, in età avanzata e maggiormente i popoli occidentali; ne consegue che le donne in menopausa sono i soggetti maggiormente colpiti.

Ciò è dovuto al fatto che la fissazione del calcio è favorita dagli ormoni sessuali (estrogeni); quando le ovaie smettono la produzione di estrogeni, in menopausa, si verifica una normale caduta del calcio contenuto nelle ossa con conseguente osteoporosi e fragilità ossea.

Cosa fare, allora, per prevenire l'osteoporosi ?

  • Innanzitutto è necessario utilizzare le ossa affinché si irrobustiscano e quindi è necessario fare un'attività fisica adeguata (ginastica, piscina o almeno un camminata di 30-40 minuti a passo veloce tutti i giorni).
  • Bisogna, poi, ridurre le perdite di calcio. Il calcio è utilizzato dal nostro organismo per "tamponare" il sangue. Quando introduciamo proteine animali, gli aminoacidi che le compongono si trasformano in acido solfidrico che è assorbito nel sangue abbassandone il pH (cioè acidificandolo). Il nostro organismo, allora, reagisce immediatamente richiamando calcio dalle ossa che, entrando nel sangue, riporta il pH a valori normali. E' necessario, quindi, ridurre drasticamente le proteine della carne, formaggi e latte.
  • Bisogna anche assumere calcio. Per molti anni si proponeva alle donne in menopausa l'introduzione di grandi quantità di latte e latticini perché contengono molto calcio. Ciò è vero, però le loro proteine acide richiamano calcio dalle ossa in misura maggiore di quello che apportano per cui è meglio evitare di assumere questi alimenti. Il calcio si trova in grandi quantità nel sesamo, nelle mandorle, nelle noci e nocciole, ma anche nei legumi, broccoli, cime di rapa, cavoli e olive.
  • La Vitamina D è indispensabile per fissare il calcio e possiamo assumerla mangiando pesce. Però siamo in grado si sintetizzarla autonomamente all'interno della nostra pelle con l'aiuto dei raggi ultravioletti. Quindi importante stare spesso all'aria aperta.
  • Attenzione perché alcuni additivi alimentari, come i polifosfati, impediscono l'assorbimento del calcio.

Dr. Roberto Aloesio

Bibliografia:

Dominguez LJ, Scalisi R, Barbagallo M -  "Therapeutic options in osteoporosis" - Acta Biomed. 2010;81 Suppl 1:55-65..

Marcason W. - "What is the effect of a high-protein diet on bone health?" - J Am Diet Assoc. 2010 May;110(5):812.

Vondracek SF. - "Managing osteoporosis in postmenopausal women." - Am J Health Syst Pharm. 2010 Apr;67(7 Suppl 3):S9-19.

Villarini A, Allegro G - "Prevenire I tumori mangiando con gusto" - Ed. Sperling & Kupfer, 2009

WCRF/AIRC -  "Food, Nutrition, Physical Activity and the Prevention of Cancer: a Global Perspective" - AIRC - Washington DC 2007


ATTENZIONE:  Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

torna all'indice anziani

torna all'indice donne

torna all'indice patologie

 Share/Bookmark  
   

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
9380038