Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Forum Farmacisti

A cura del Presidente di "Tutti i Farmacisti", gruppo Nazionale ed Internazionale su Facebook

 

Iscritti ad oggi:
592

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

P.T. Zero

P.T. Zero - Professionisti a tasso zero: clicca qui per visitare il nostro sito web

Home

Convulsioni

Che cosa sono

Le convulsioni sono contrazioni involontarie dei muscoli volontari.
Si tratta di eventi piuttosto preoccupanti provocati, nella maggior parte dei casi, da un non corretto funzionamento (temporaneo) dei neuroni (cellule cerebrali) che regolano l'attività muscolare.

Le cause

Tralasciando casi particolari in cui le convulsioni siano legate a particolari forme patologiche (per esempio le forme epilettiche), prendiamo invece in considerazione il caso che più frequentemente è causa di apprensione nei genitori: le convulsioni provocate dalla febbre nei bimbi, dette convulsioni febbrili semplici. Si verificano specialmente nei primi 4 anni di vita.

Generalmente, si tratta di manifestazioni del tutto non gravi, che non lasciano esiti permanenti sulle cellule cerebrali del piccolo e sono dovute esclusivamente all'abnor­me innalzamento della temperatura.

I sintomi sono rappresentati da contrazioni degli arti, irrigidimento, rilassamento, fissità dello sguardo, perdita di feci e urina; c'è sempre perdita di coscienza che viene poi seguita da sonnolenza.

Le convulsioni sono di breve durata e non si ripetono nell'arco delle 24 ore.
Talvolta la febbre si presenta alla fine della crisi.

Non si conosce l'esatto meccanismo scatenante; quando la temperatura del corpo si alza le cellule nervose ven­gono stimolate in modo anomalo e quindi possono dare origine a una serie di messaggi "irregolari" ai muscoli che si traducono, da un punto di vista clinico, nel fenomeno convulsivo.

E' stata confermata una predisposizione genetica.

Come comportarsi

Mentre è in atto una crisi convulsiva causata dalla febbre sarà innanzitutto di prima importanza abbassare rapidamente la temperatura corporea usando panni freschi da applicare alle ascelle, sull'in­guine e sul capo. Sarà comunque sempre particolarmente importante chiamare al più presto il pediatra perché scelga il trattamento più indi­cato.

Come prevenire e curare

Innanzitutto sarà importante evitare il più possibile che la temperatura superi i 39 gradi centigradi, dato che è solitamente al di sopra di questa soglia che inizia il rischio di convulsioni. A tal fine potranno essere usati comuni farmaci antifebbrili (senza mai superare i dosaggi consigliati).

Sarà comunque importante assumere tutte quelle precauzioni necessarie ad evitare  che qualche eventuale movimento convulsivo brusco permetta al bambino di farsi del male (allontanare oggetti contundenti, liberarlo da indumenti troppo stretti e così via).

 ATTENZIONE:  Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

torna all'indice bambini

torna all'indice patologie

 Share/Bookmark  
   

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
8003582