Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.
Home

Aritmia

Le aritmie sono tutte quelle condizioni in cui la regolarità, il ritmo e la frequenza delle contrazioni cardiache sono alterate. Normalmente l'attività ritmica del cuore porta ad un numero di contrazioni che si aggira intorno a 60-80 al minuto, ma a seconda delle necessità dell'organismo questa frequenza può cambiare, anche in condizioni normali; in condizioni patologiche, oltre alla frequenza, pure la regolarità del ritmo può alterarsi.

 Quasi tutte le malattie cardiache causano danni alle strutture deputate all'attività ritmica del cuore;se la frequenza è aumentata si parla di aritmie ipercinetiche,se è diminuita di aritmie ipocinetiche.
Si riscontrano aritmie che causano disturbi quali capogiri, annebbiamenti visivi e talvolta sincopi (perdita di coscienza) per alterato ed insufficiente afflusso di sangue al cervello in conseguenza dell'anomalo funzionamento delle contrazioni cardiache, e , al contrario, aritmie che non provocano gravi conseguenze né sintomi particolarmente fastidiosi.

Per individuare la necessità di una terapia si deve sempre ricorrere al medico. Esistono molti tipi di farmaci per risolvere questi problemi,ma anche trattamenti non farmacologici che vanno dall'ablazione (eliminazione di una porzione di tessuto responsabile dell'anomalia) all'impianto di un pacemaker , dispositivo elettronico in grado di risolvere vari tipi di aritmia.

ATTENZIONE: Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

torna all'indice anziani

torna all'indice patologie

 Share/Bookmark  
   

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
9078837