Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.
Home

Vene varicose

Le vene varicose, cioè dilatate,  possono essere localizzate in diversi punti corporei, ad esempio a livello delle vene anorettali, ed allora si parla di emorroidi, o dello scroto, nel qual caso si parla di varicocele, o  infine delle gambe, ed è l'accezione più abituale. Quest'ultimo tipo è molto diffuso, specie nelle donne.

La causa risiede nel malfunzionamento delle valvole presenti nelle vene e deputate al ritorno venoso per cui il sangue non riesce ad avere una spinta sufficiente per tornare al cuore e tende a rifluire verso il basso ristagnando e provocando una dilatazione della vena.
I fattori favorenti sono l'età, attività prolungate in piedi, obesità, gravidanze e senz'altro entra in gioco anche una predisposizione familiare.
I sintomi sono senso di pesantezza alle gambe, gonfiore, formicolio e dolore, che sono più evidenti in estate.

Le varici possono rompersi e causare un'emorragia; inoltre si può formare un coagulo di sangue a causa di un fattore infiammatorio e in tal caso si ha la tromboflebite accompagnata da gonfiore, dolore, arrossamento e senso di calore della zona circostante.
Il ristagno di sangue povero di ossigeno  provoca la comparsa di macchie scure sulla pelle, che diventa sottile e fragile, e, in caso di ferite, stenta a guarire.
Per prevenire i disturbi circolatori venosi bisogna evitare la vita sedentaria e  la prolungata stazione eretta;non si devono indossare calzature con tacchi alti.

Si deve inoltre  avere un'alimentazione ricca di frutta e verdura, che forniscono vitamine antiossidanti utili per i vasi sanguigni, e  limitare sale, caffè , alcol e fumo.
Il calore provoca vasodilatazione per cui è bene evitare bagni troppo caldi ed esposizione diretta al sole. Anche alcune pillole anticoncezionali favoriscono i problemi venosi.
La terapia si basa su farmaci vasoprotettori, su interventi di tipo conservativo o chirurgico, ma deve sempre essere il medico a consigliare la via migliore da seguire.

VEDI ANCHE : SOLE E VENE VARICOSE

ATTENZIONE:  Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

torna all'indice anziani

torna all'indice donne

torna all'indice patologie

 Share/Bookmark  
   

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
9380030