Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di Farmalem

Login utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

AS templates

Home

Attacco febbrile

Che cos'é:

È una situazione caratterizzata da un repentino aumento della temperatura del corpo che può raggiungere e superare anche i 38,5-39 gradi centigradi.

Le cause:

Di svariata natura: infezioni di origine batterica o virale, malattie reumatiche, un forte stato di prostrazione fisica o un'intossicazione alimentare sono sicuramente tra le cause più comuni di questa condizione.

La febbre alta, per quanto fastidiosa, non va però intesa come fatto negativo. Quando la temperatura corporea si alza aumenta la capacità di difesa dell'organismo che riesce così a rispondere in maniera più efficace agli attacchi degli agenti esterni. Rimane comunque il fatto che in caso di febbre alta si sta davvero male, anche perché l'aumento di temperatura fa spesso seguito ad altri disturbi come per esempio tosse, nausea, dolori diffusi, sintomi che possono compromettere notevolmente le nostre condizioni fisiche.

Che cosa fare:

Finché la temperatura non supera i 38-38,5 gradi non bisogna avere fretta di abbassarla poiché significa che qualcosa di una certa importanza ha stimolato le difese del nostro organismo attivandole. La prima cosa da fare quindi, se il problema non si risolve entro breve tempo (1 - 2 giorni) è di consultare il proprio medico per risalire alle cause reali dell'attacco febbrile e per attuare quindi eventualmente la terapia più opportuna.

In ogni caso ad un aumento rapido della temperatura corporea sarà bene ridurre opportunamente l'alimentazione, accorgimento che il malato spesso attua già spontaneamente, e fornire un buon apporto di liquidi dato che la maggiore sudorazione fa aumentare le perdite d acqua e di sali minerali (sodio, potassio, magnesio ecc.) necessari per il buon funzionamento dell'organismo.

Per quanto riguarda la cura il consiglio del medico sarà essenziale per  scegliere il prodotto sintomatico più opportuno ad azione antipiretica o antinfiammatoria. Sarà però molto importante rispettare attentamente il dosaggio consigliato per evitare un repentino ed eccessivo abbassamento della temperatura.

ATTENZIONE:  Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico. 

torna all'indice bambini

torna all'indice patologie

 Share/Bookmark  
   

Cellule Staminali

Sorgente

Area Veterinaria

Cerca Libri

Star bene con la Musica

Seguici su...

Seguici su Facebook

Contatore accessi

Numero di accessi al sito:
8190303